I temi e il programma

PH. Filippo Romano

In questa pagina trovi i temi di ogni tavolo di discussione. Puoi saperne di più di ciascun tema negli approfondimenti.

ORARI DEI TAVOLI DI LAVORO:

Tavolo 1: 27 maggio 2020 dalle ore 9:00 alle ore 11:30
Tavolo 2: 27 maggio 2020 dalle ore 14:00 alle ore 16.30
Tavolo 3: 27 maggio 2020 dalle ore 17:00 alle ore 19:30
Tavolo 4: 28 maggio 2020 dalle ore 9:00 alle ore 11:00
Tavolo 5: 28 maggio 2020 dalle ore 14:30 alle ore 17:00

Segui la diretta Facebook

Tavolo 1 - Nuove economie e sostegno alle imprese e ai professionisti

L'emergenza sanitaria ha portato all'accelerazione di fenomeni già in atto e fatto da cartina al tornasole di criticità da sempre presenti nel settore ponendo sfide nell'immediato e nel medio periodo. Se stiamo attraversando un periodo di ulteriore incertezza, dopo quella economica che probabilmente non è ancora esaurita, quale contributo possono dare gli architetti alla società e come possono strutturare la loro professione per affrontare le sfide future e l'emergenza attuale?

Tavolo 2 - Costruire la ripresa: cantieri più sicuri e ruoli più chiari

L'attività delle costruzioni è per la società e per le professioni tecniche una delle economie centrali. L'emergenza sanitaria ha evidenziato ulteriori criticità nell'attività dei cantieri. E' ancor più percepibile il forte divario tra le grandi opere e i piccoli cantieri ed è diventato urgente e necessario fare chiarezza tra sovrapposizioni delle figure, indeterminatezza delle responsabilità, scarsa informazione. Quali criticità, protocolli, strumenti che assicurino efficienza e sicurezza?

Tavolo 3 Pubblica Amministrazione: semplificare, si può?

Il processo di digitalizzazione delle attività della pubblica amministrazione in materia di edilizia ha subito, negli ultimi mesi, una consistente accelerazione sulla spinta dei limiti fisici e operativi imposti dall'emergenza Covid-19. Questo esito, a lungo sperato, può e deve essere il punto di partenza per rilanciare la sfida ridisegnare processi, semplificare, chiarire e agevolare la comunicazione tra PA e professionisti.

Tavolo 4 - Lavori Pubblici: programmazione dei servizi e centralità del progetto

Come ripensare gli spazi e i sevizi per la collettività, facendo tesoro dell'esperienza del COVID-19? Una migliorata capacità di programmare, attuare e gestire le opere pubbliche aiuterebbe a costruire una rinnovata convivenza civile, essendo sia garanzia per la qualità urbana che volano economico. E' possibile indirizzare le domande del territorio per progettare, con nuove e più snelle procedure che sappiano anche attivare le necessarie risorse, opere, servizi e spazi pubblici, rinnovando o manutenendo nel contempo ciò che esiste con maggiore attenzione?

Tavolo 5 - Un nuovo patto tra architetti e società

Nell'emergenza Covid-19 gli architetti sono stati interpellati per dare contributi futuristici e immaginifici, un portato di visione senz'altro importante ma che lascia inespressi i potenziali contributi che la nostra disciplina e la nostra professione potrebbero dare mettendo in campo le loro competenze. Anche in questo caso, la situazione di emergenza ha reso evidente un problema già noto: la fragilità della figura dell'architetto nell'immaginario e nella società, fragilità cui occorre rispondere consolidando e rendendo evidenti le nostre competenze e l'importanza del nostro apporto.

TAVOLA ROTONDA FINALE

Nella sessione conclusiva che si svolgerà il 29 maggio dalle 11.00 alle 13.00 verranno raccolti e discussi gli esiti del percorso partecipativo digitale e dei tavoli di discussione. L'Ordine di Milano porterà all'attenzione di cittadini, stakeholders, partners le questioni più urgenti emerse da ogni tavolo e presenterà idee e proposte per il futuro. Il confronto avverrà con rappresentanti della politica, opinion makers, rappresentanti professionali e di settori in dialogo con l'architettura.